Guida alla progettazione della propria cucina

Luglio 3, 2024

Progettare la cucina dei propri sogni è un’avventura entusiasmante che richiede attenzione, creatività e una pianificazione meticolosa.

La cucina è il cuore pulsante della casa, uno spazio di convivialità e creatività culinaria. Che tu stia rinnovando una cucina esistente o creandone una nuova da zero, è essenziale considerare vari elementi come la funzionalità, l’estetica e l’ergonomia per garantire un ambiente accogliente e pratico.

Progettare la cucina dei propri sogni è un’avventura entusiasmante che richiede attenzione, creatività e una pianificazione meticolosa. 

La cucina è il cuore pulsante della casa, uno spazio di convivialità e creatività culinaria. Che tu stia rinnovando una cucina esistente o creandone una nuova da zero, è essenziale considerare vari elementi come la funzionalità, l’estetica e l’ergonomia per garantire un ambiente accogliente e pratico.

Ecco alcuni consigli essenziali per aiutarti a disegnare una cucina che sia allo stesso tempo funzionale, esteticamente piacevole e perfettamente integrata con il resto della tua casa.

Definisci il layout giusto per i tuoi spazi

Per iniziare a progettare la cucina dei tuoi sogni, è fondamentale capire cosa desideri realizzare e se lo spazio a disposizione può soddisfare queste aspettative. Una valutazione attenta del design è quindi il primo passo con cui avanzare: ogni layout ha le sue peculiarità e scegliere il più adatto può trasformare una cucina da semplice area di servizio a cuore pulsante della casa. 

Tra i layout più comuni:

  • Lineare: spesso adottato in spazi stretti o monolocali, dispone tutti gli elementi essenziali lungo una sola parete. È l’ideale per coloro che cercano soluzioni salvaspazio senza sacrificare la funzionalità.
  • A L: versatile e adatto a diverse configurazioni di spazio, migliora il flusso di lavoro con la disposizione degli elementi su due pareti adiacenti. Questo facilita la creazione di un efficiente triangolo di lavoro, riducendo i movimenti inutili e aumentando l’efficienza durante la preparazione dei pasti.
  • A U: occupando tre pareti, è perfetto per chi dispone di più spazio e desidera massimizzare l’area di lavoro e di stoccaggio. Questo design è ideale per gli appassionati di cucina che trascorrono molto tempo tra i fornelli, poiché permette di avere tutto a portata di mano.
  • Con isola: introducendo un’isola centrale, questo layout trasforma la cucina in un fulcro dell’attività domestica. L’isola può servire come ulteriore spazio di lavoro, zona per i pasti o punto di socializzazione, rendendo la cucina un ambiente vivace e multifunzionale.
  • A penisola: una variante del layout con isola, la penisola è collegata a una delle pareti e funge da naturale divisorio tra la cucina e il living. Questo layout combina l’efficienza e l’apertura visiva, mantenendo una distinzione funzionale tra gli spazi.
Cucina con isola

Scegli uno stile che rifletta la tua personalità

La cucina deve anche essere espressione del tuo gusto personale e del modo di vivere di tutti gli abitanti della casa. Scegliere uno stile che rifletta la tua personalità e che si armonizzi con il resto dell’atmosfera casalinga è essenziale per creare un ambiente in cui puoi sentirti veramente a casa. 

Ecco alcuni di quelli più popolari che possono ispirare la progettazione della tua cucina:

  • Moderno: caratterizzato da linee pulite, superfici lucide e una palette di colori neutri, lo stile moderno enfatizza la semplicità e la funzionalità. Materiali come acciaio inossidabile, vetro e superfici laminate sono comunemente utilizzati per un look contemporaneo e minimalista.
  • Minimalista: basato sul concetto di “meno è più“, il minimalismo punta a ridurre il disordine visivo attraverso l’uso di mobili essenziali e una gamma di colori limitata. Questo stile, insieme a quello scandinavo, è perfetto per chi cerca serenità e ordine nella propria cucina.
  • Vintage: si rivolge a coloro che amano il fascino del passato. Caratterizzato dall’uso di pezzi d’epoca, colori pastello e decorazioni nostalgiche, il vintage crea un’atmosfera accogliente e ricca di storia, ideale per chi apprezza il retrò e l’autenticità.
  • Industrial: si ispira ai loft e agli spazi di fabbrica convertiti, con elementi come tubature a vista, superfici in metallo grezzo e legno massiccio. È ideale per chi ama un ambiente dal carattere forte, ma estremamente accogliente.
  • Rustico: il calore del legno, le texture naturali e i colori terrosi dominano lo stile rustico, che richiama le cucine di campagna con un tocco nostalgico e accogliente. È l’ideale per chi desidera un’atmosfera familiare.
Cucina rustica

Ogni stile ha le sue peculiarità e sceglierne uno che rispecchi la tua personalità e che si armonizzi con il resto della casa contribuirà a farti sentire a tuo  agio. È importante che ogni scelta, dalla disposizione degli elementi all’illuminazione (in questo possono aiutarti i nostri partner Slamp, Vesoi e Oty-light), sia in armonia con lo stile sceltoper creare un ambiente coeso e piacevole. 

Ottimizza l’uso degli spazi

Ottimizzare gli spazi, soprattutto nel caso di una cucina piccola, significa progettare un ambiente in cui ogni elemento è studiato per garantire massima funzionalità e comfort. Ciò implica una disposizione intelligente delle aree di lavoro e una considerazione attenta delle dimensioni e delle altezze dei vari componenti, in modo da adattarsi perfettamente alle esigenze degli utenti.

Un punto cruciale nella progettazione di una cucina è la praticità, per garantire la comodità costante durante l’uso quotidiano. Il segreto di questa ottimizzazione è il triangolo di lavoro tra piano cottura, lavello e frigorifero: questi dovrebbero essere posizionati in modo da formare – appunto – un triangolo, riducendo i movimenti inutili e migliorando la fluidità delle azioni in cucina. Idealmente, la somma dei lati di questo triangolo non dovrebbe superare i 650 cm, per permettere una circolazione efficiente senza ostacoli.

Inoltre, le basi della cucina hanno tradizionalmente una profondità di 60 cm, ma le esigenze moderne possono richiedere profondità diverse. La disposizione dei pensili, la cui altezza ideale è 55 cm dal piano di lavoro, può variare in base alla profondità delle basi. Adattare queste misure migliora l’accessibilità e facilita i movimenti.

Le altezze e le distanze da rispettare

Cucina industrial

È fondamentale considerare le posizioni dei vari elementi della cucina, quindi le distanze a cui devono essere posti l’uno dall’altro e le altezze ideali. Per esempio, in una casa con persone alte fino a 1,85 m si potrebbe necessitare di un piano di lavoro più alto, almeno 90 cm da terra, mentre in presenza di una persona di 1,60 m, l’altezza ideale non dovrebbe superare gli 0,85 m. Queste misure includono lo zoccolo, la base e il piano di lavoro.

Per quanto riguarda i tavoli e le sedie, è essenziale mantenere una distanza minima di 1,20 m dalla parete al tavolo per permettere il passaggio comodo di una persona. Se il tavolo è vicino a un mobile, la distanza deve essere di almeno 1,35 m per consentire l’apertura agevole delle ante.

Adeguamento degli impianti idrico ed elettrico

Per garantire funzionalità e sicurezza, bisogna essere sicuri che l’impianto elettrico e quello idrico siano idonei e rispettino tutti i requisiti di legge. Ogni dettaglio deve essere pianificato con precisione per soddisfare le necessità quotidiane e rispettare le normative vigenti.

Le principali norme di riferimento per la progettazione di una cucina residenziale includono:

  • CEI 64/08: stabilisce le prescrizioni di progettazione per impianti elettrici, assicurando che tutte le installazioni siano adeguate per garantire la sicurezza degli utenti.
  • D.M. 5/07/1975: regolamenta le altezze minime e i requisiti igienico-sanitari dei locali d’abitazione, garantendo che la cucina sia progettata in modo sano e sicuro

Per esempio, la progettazione dell’impianto idrico deve prevedere una disposizione ottimale delle tubature per supportare il lavello, la lavastoviglie e altri elettrodomestici che necessitano di alimentazione idrica. In questi casi è  importante considerare la pressione dell’acqua, la possibilità di installazione di filtri, la facilità di manutenzione e accesso in caso di guasti.

Parallelamente, l’impianto elettrico deve essere progettato per supportare il numero crescente di tecnologia ed elettrodomestici moderni della cucina. Deve includere numerosi punti di alimentazione distribuiti strategicamente per evitare sovraccarichi e dovranno essere previsti degli interruttori di sicurezza per la protezione da sovraccarichi e cortocircuiti.

Scegli i materiali giusti

I materiali devono essere pratici oltre che esteticamente piacevoli. Per i piani di lavoro, materiali come legno, granito, quarzo e laminato sono popolari per la loro durabilità e facilità di manutenzione. Questi si integrano perfettamente, per esempio, nella progettazione di cucine in muratura, un’opzione sempre più apprezzata per chi desidera unire funzionalità e un tocco di tradizione.

Per i pavimenti, le piastrelle di ceramica, il vinile e il legno duro sono scelte valide per la loro durabilità e facilità di pulizia. 

Le piastrelle di ceramica di Ceramiche Keope, Atlas Concorde e Ceramica Bardelli sono ideali per il loro facile mantenimento e la vasta scelta di estetiche disponibili, adattandosi perfettamente a qualsiasi stile di cucina. Il vinile, resistente e confortevole sotto i piedi, è una scelta pratica per le aree ad alto traffico e soggette a sporco e umidità. 

Il legno duro del parquet, come quello dei nostri partner Woodco e Bruno parquet, sebbene necessiti di più cura offre un’atmosfera calda e accogliente che può rendere la cucina il cuore della casa.

Cucina moderna

Valutazioni sulla scelta degli elettrodomestici

Tra gli elementi indispensabili da prendere in considerazione nella progettazione della cucina figurano anche il tipo di piano cottura e il sistema di ventilazione. 

I piani cottura a gas, pur essendo economicamente vantaggiosi e funzionali anche in assenza di elettricità, tendono a disperdere calore, allungando i tempi di cottura e presentando rischi di sicurezza maggiori rispetto alle alternative. Un’opzione più moderna è il piano cottura a induzione, che offre maggiore efficienza energetica e velocità, mantenendo bassi i livelli di calore ambientale, rendendolo una scelta sicura e ideale per cucine frequentemente utilizzate.

Parallelamente, l’importanza di una buona ventilazione non può essere sottovalutata: una cappa aspirante è fondamentale per eliminare odori e fumi per controllare la condensa creata dalla cottura. 

Ne esistono due tipi principali: le cappe filtranti, adatte per usi meno intensivi e le cappe aspiranti, più efficaci per chi cucina regolarmente, poiché espellono direttamente l’aria all’esterno. Indipendentemente dalla frequenza con cui cucini, assicurati di scegliere un sistema che mantenga l’aria della tua cucina fresca e pulita.

Progettare la cucina con il 3D

Prima di finalizzare il design della tua cucina, puoi sperimentare diverse configurazioni e stili attraverso simulazioni in 3D. Questi strumenti di progettazione avanzati ti permettono di visualizzare lo spazio in maniera virtuale, offrendo una chiara comprensione di come ogni elemento si integrerà nell’ambiente. 

Puoi esplorare vari layout, materiali, colori e posizionamenti di pensili ed elettrodomestici, permettendoti di ottimizzare lo spazio e la funzionalità prima di procedere con lavori reali. Utilizzare software di modellazione 3D per la tua cucina ti aiuterà a prendere decisioni informate evitando costosi errori di progettazione, assicurando che il risultato finale sia esattamente come lo desideri.

Considerazioni finali

Progettare la cucina da zero può essere un compito arduo dovendo tenere in considerazione molti elementi e l’esperienza di un arredatore diventa indispensabile. Con una competenza che va oltre la semplice scelta di materiali, utilizza la sua visione d’insieme per trasformare ogni idea in una soluzione concreta e funzionale. 

Devi progettare la cucina dei tuoi sogni ma non sai da dove iniziare? Qualunque sia la tua esigenza, puoi rivolgerti a noi di CLM Design: in qualità di general contractor lavoriamo insieme a partner rinomati Veneta Cucine, Cattelan Italia, Désirée Divani e molti altri ancora, e siamo in grado di offrire svariate possibilità ed alternative per progettare e arredare la tua cucina assecondando i tuoi gusti e le tue esigenze!

Richiedi una Consulenza gratuita con un architetto

Hai mai desiderato un architetto a tua completa disposizione per la ristrutturazione della tua casa?

Inizia da qui per realizzare la casa dei tuoi sogni.